Grazie, Ferrara

Questa volta non mi sono posta alcun obiettivo e credo che mai lo faró.
Dietro le tende rosa di questa stanza composta e precaria, acciglio espressioni di sicurezza celata dal bagliore di un cielo bianco sporco, slavato dall’attesa. L’armadio vuota l’ultimo maglione, e consacra il legno chiaro per l’avvenire: suderà molto di solitudine, questa estate.
Le doghe in legno e il materasso denudano la propria pazienza, e io li ringrazio. Adesso non resta che sigillare gli scatoloni con sorrisi e lacrime, non resta che spiccare il volo, un ultimo scatto e poi partire. Cambiare abitudini, cambiare tutto, restando uguale.

Annunci

Un pensiero su “Grazie, Ferrara

Write:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...