La forza del campione

Fermati un momento. Non scappare! Conosco la fatica che compi ogni giorno, e quanto questa delle volte non ripaghi. Voglio soltanto sussurrarti che se è questo che senti, allora stai sbagliando.

Hic et nunc. Qui e ora.
Fermati. Tu sei questo momento. Non sei quello che i tuoi pensieri vogliono farti credere. I pensieri? Buttali via, come fai con la spazzatura. Concentrati sul presente. Dimentica il passato. Se poi questo non vuole andar via, usa la spada come fa un vero guerriero,  e taglia i momenti brutti che ti rallentano. Appartengono al passato. Tu, sei questo presente. Non puoi vivere in due dimensioni nello stesso momento. Il presente è un momento. Sceglilo!

Essere circondati da persone capaci di offrire consigli preziosi e strumenti utili per la nostra vita, può servire ma non può mai bastare. Arriverà il momento della scelta. Quando sarai lì davanti, accanto a te ci sarà il deserto. Sai perché? Perché di fronte alle scelte e alle sfide della vita saremo sempre soli con la nostra coscienza. 

Il nostro compito allora è quello di migliorare noi stessi, pur sapendo che non esiste né un migliore né un peggiore, non esiste un termine di paragone, ma solo un percorso ben definito. Quello che occorre è prendere coscienza di quello che stiamo facendo e agire, nel presente, qui, adesso.

Dimenticati dei sogni. I sogni sono i pensieri, e i pensieri non rappresentano quello che siamo realmente, e in quanto tali tendono a trasformare noi stessi. Ci convincono! L’autocontrollo e la conoscenza di quello che davvero siamo ci aiuteranno a credere di più in noi stessi, prima ancora che nel nostro agire.

Interrogati se quello che stai facendo lo ami davvero. Perché fai quel lavoro? Per la gloria o perché ti piace e ti rende felice? Tieni sempre presente che la felicità non è mai la destinazione e che quest’ultima è sempre lontana dalle nostre aspettative. La felicità è il viaggio. Se ami quel viaggio allora goditelo! In questo modo riuscirai a fare bene il tuo lavoro e ti stupirai.

Fare qualcosa significa anche offrire un servizio agli altri. Vivere per “vincere” non è una soluzione. La felicità spesso è celata nella saggezza. La saggezza è dire di saper fare qualcosa e farlo davvero.

Nella vita, faremo incontri inaspettati. Persone che potrebbero non voler dire nulla. Eppure, ogni incontro, è significativo. Ogni persona, ogni momento, ogni cosa nella nostra vita è importante e utile per il nostro percorso. Gli strumenti che abbiamo a disposizione allora sono variegati, possono essere belli o brutti, felici o tristi. Ma le persone sono le risposte che Dio ci offre per percorrere la vera strada.

Perseverare o fissarsi in qualcosa non è sempre benefico. Se ami qualcosa devi crederci davvero. Tutto è possibile. Mai arrendersi. Mai intestardirsi. Agisci con autocontrollo e con coscienza. Bisogna amare, amare quello che ti fa stare bene, davvero.

Buon viaggio.

 

La riflessione che hai appena letto è liberamente ispirata alla visione del film “Peaceful Warrior” (2006) di Victor Salva, tratto dall’autobiografia di Dan Millman “La via del guerriero di pace”. Ho riassunto in breve l’essenza filosofica del film, e lo consiglio vivamente!

Annunci

3 pensieri su “La forza del campione

Write:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...